Vai a…

Articoli

RSS Feed

16 Settembre 2019

Salvini vs Padre Sorge

Salvini scatenato contro un tweet del gesuita padre Sorge che nel giorno di Ferragosto, che accostava il ministrone direttamente alla mafia proprio per l’utilizzo strumentale delle simbologie cattoliche: “La mafia e Salvini comandano entrambi con la paura e l’odio, fingendosi religiosi. Si vincono, resistendo alla paura, all’odio e svelandone la falsa pietà  ha scritto padre

Divagazioni

La storia si riflette come in uno specchio

Elsa Morante , nel volume 1″ Opere edito nel 1988 da Mondadori”  cosi’ definisce  il capo del Governo si macchiò ripetutamente durante la sua carriera di delitti che, al cospetto di un popolo onesto, gli avrebbero meritato la condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorità di governo. Perché il popolo tollerò e addirittura applaudì

Fortuna che la costituzione c’è

Pieni poteri? Ma ha mai letto la costituzione? In Italia i pieni poteri non li ha nessuno per costituzione, l’Italia è una repubblica parlamentare «L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.» se vuole i pieni poteri deve prima cambiare la costituzione,

Ha fatto anche cose buone? Le bufale del fascismo

In Italia la previdenza sociale nasce nel 1898 con la fondazione della “Cassa nazionale di previdenza per l’invalidità e la vecchiaia degli operai”  un’assicurazione volontaria integrata da un contributo di incoraggiamento dello Stato e dal contributo anch’esso libero degli imprenditori. Mussolini aveva in quella data l’età 15 anni. L’iscrizione a tale istituto diventa obbligatoria solo

Napoli nel ricordo

La mia Napoli è un ricordo fatto di voci lontane con il sapore delle cose andate. Io sono nato in uno dei più popolosi e rumorosi quartieri di Napoli il quartiere Vicaria. (e te pare poco?) Come vi dicevo il mio era un quartiere rumoroso e popoloso, tutti strillavano per i più svariati motivi. La

View More ››
Pagine Napoletane

Napoli e San Gennaro una lunga storia d’amore

Napoli e San Gennaro, un patto che dura dal 1527 quando alla presenza di tre notai,  una rappresentanza di  12 famiglie nobili di Napoli e del popolo,  siglò un patto di reciproca assistenza con San Gennaro. La città e il popolo napoletano con il patto si impegnavano ad eleggere  San Gennaro protettore di Napoli e

Pesante comm è a menesta maritata

A Napoli si dice “ Si pesante comm’è a menestra maritata Tra tutti i piatti della cucina Napoletana, uno occupa un posto particolare nel mio cuore, a dire il vero a me neanche piaceva, eppure ancora oggi mi suscita emozione per quello che rappresentava, ne parlo al passato perché oggi con tutti i salutisti, vegetariani,

La pasta è pasta

A pasta. che vuoi mangiare oggi ??? Mah? Fa nù poche e pasta. Chiaramente il concetto di nù poco è sempre condizionato dal quanti siamo e quanta fame abbiamo; nel napoletano a pasta viene riassunta in tre tipi: gli spaghetti, e maccarune e a pasta ammischiata detta anche a monnezzaglia. Non sempre nelle famiglie c’era

View More ››
La mia cucina napoletana

LA CUCINA (ricordi napoletani)

La mia cucina poche ed azzeccate mosse per una cucina grassa e che fa male, e si tutti parlano del mangiar sano dimenticando che le cose che hanno più sapore sono sempre quelle che fanno male.Non troverete le dosi quelle le lascio a voi, perché si mangia in due modi o secondo la tasca o

View More ››
error: No no non si fa!