Vai a…
RSS Feed

14 dicembre 2018


E torniamo al 3% esattamente a quando il Silvio diceva la crisi non esiste, i ristoranti sono tutti pieni è non si riesce a prenotare un posto in aereo. Se ci fosse stato un altro governo avremmo avuto le piazze piene perchè con uno spread a 280 punti e con un tasso di interesse del 3% su i Btp decennali giusto per promemoria Il 4 gennaio 2011 lo spread con il governo Berlusconi era a 173 punti. Il 30 dicembre arrivò a quota 528 conseguenza è stata il governo lacrime e sangue di Monti chiaramente le lacrime e il sangue lo ha messo chi lavora, non le banche o gli industriali.  Con il governo Renzi l’Italia ha avuto uno spreca oscillante tra 90 e 167 nel momento in cui ha rassegnato le dimissioni. Ma questo agli italioti non importa, non se ne parla, l’unica cosa che conta è l’aggregazione c ontro il nemico che viene dal mare, spread Btp, che vuoi che sia tutta roba lontana da noi, peccato che alla fine il conto lo paghiamo noi perchè alla fine si dà dove va a parare il cetriolo mentre questo governo del cambiamento ha ottenuto un solocambiamento riportare l’Italia al 2014, tutto il resto è solo aria fritta.

error: No no non si fa!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: