Vai a…
RSS Feed

14 dicembre 2018

Ahhh è Natale? E allora??


Ah che bella cosa il Natale!

A Natale, preferisci come facciamo noi. Tortelini o cappelletti, un po d’agnello, patate al forno?
Preferisci come quelli di giù. Spaghetti alle vongole, capitone, noci e nocelle,.Ogni Natale è la stessa domanda come noi di su, o voi di giù? Di giu, di su, di la, di qua e che palle il Natale, e la risposta è sempre la stessa, fa comm’cazz vuò tu siamo solo all’otto dicembre. E si in casa mia il Natale inizia l’otto dicembre con la fatidica frase: “L’otto dicembre?? Ma.. ma…allora bisogna fare l’ albero e il presepe”, menomale almeno non c’è distinzione tra su e giù, e si inizia.. Va a prendere l’albero, l’albero??? E dove sta? Ma dove vuoi che stia dove l’ho messo lo scorso anno!
Ma guarda un po, tu lo metti via e io devo sapere dove lo hai messo? Prendi le palle sai dove stanno? Ah si quelle so dove stanno, ho studiato poco ma conosco l’ anatomia. Ecco sei sempre il solito, levati faccio io! Menomale. Però alla fine le luci le metti tu! Si cara….gna, che hai detto !? Niente niente. Aaaahhh mi era sembrato!
Tira fuori i pastori e dove sono? E dove vuoi che siano, dove li ho riposti lo scorso anno! Aahh ecco mi pareva come le palle?? E la storia si ripete. Ecco sei sempre il solito, levati faccio io! Che bello il Natale che rende tutti felici e contenti anche chi non ha niente da essere contenti, lo chiamano spirito Natalizio son tutti piu’ buoni…ci son solo io che divento ancora piu’ stronzo si e’ possibile. Ah che bello il Natale.
Ma poi chi lo ha detto che è natale? Alla fine se proprio vogliamo guardarci bene il natale è una festa pagana riciclata e si perché un tempo il 25 dicembre era la festa del sol invictus che Aureliano ebbe la bella idea di trasformare nel Natale…ma torniamo a noi, dopo l’albero si parte con i pastori rigorosamente incartati in fogli di giornali ad uno ad uno, e come ogni anno tutti minimo con una gamba o un braccio rotto che neppure al rizzoli di Bologna si trovano tanti fratturati, e allora dacci di colla . Finalmente a fine giornata è tutto fatto c’è la stalla. la Madonna, San Giuseppe, il bue, l’ asinello, il Bambino nella mangiatoia e i magi che arrivano da lontano. Mancano solo le luci sull’ albero che sovrastra il tutto e le luci?. Ah eccole, le provo, incredibile funzionano tutte, le piazzo sul albero e zac. Le accendo bellissimo, son quasi soddisfatto quando mi entra il cane in casa, mi guarda come per dire “Ah ti sei deciso a mettere le luci nel cesso” e zac alza una gambina e mi piscia sul albero provocando un corto circuito in tutto l’ impianto di casa. Tiro un bestemmione che la madonna mi sviene, san giuseppe si copre le orecchie, mentre i magi invertono la strada e il bambinello pochi attimi prima che crolli la stalla salta in groppa al somaro e dall’otto dicembre lo stiamo ancora cercando.Ah che bella cosa il Natale non vedo l’ ora che passi

error: No no non si fa!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: